top of page

Il progetto WOODCircle

Il progetto WOODCircle si pone l’obiettivo di affrontare la duplice transizione (verde e tecnologica) dell'industria, ponendo l’attenzione sulla creazione del nuovo profilo occupazionale per l'operatore del Legno Esperto in Economia Circolare e Sostenibilità, in grado di relazionarsi con le problematiche sia tecniche che ambientali, sostenendo così un processo etico basato su una produzione che rispetti i principi di base della sostenibilità.

La situazione attuale

Il settore del legno-arredo è molto importante nell’economia dell’Unione Europea, dal momento che dà lavoro a circa 1 milione di lavoratori in circa 120.000 aziende (composte al 99% da piccole e medie imprese), e genera un movimento di circa 96 miliardi all’anno, producendo il 25% dei prodotti di arredo mondiali.

L’Europa è il secondo mercato al mondo del settore arredo, con il 25% del consumo globale, seconda solo all’Asia (43%) e maggiore del mercato del Nord America (23%). Più dell’80% del consumo interno dell’arredo in Europa proviene da imprese europee: l’Italia è il paese che produce più arredo all’interno dell’Unione Europea, con una produzione del valore di 22.365 milioni di euro, seguita dalla Germania, dalla Francia, dalla Spagna e dai Paesi Bassi.

 

La riconosciuta capacità creativa e la reattività alle nuove richieste del mercato conferiscono ai produttori di mobili dell'Europa una buona reputazione a livello mondiale: l'industria europea può combinare le nuove tecnologie e l'innovazione con il patrimonio e lo stile culturali e dà impiego a lavoratori altamente qualificati. L'Unione Europea è leader mondiale nel segmento di fascia alta del mercato del mobile. Quasi due prodotti di alta gamma su tre venduti nel mondo sono prodotti in Europa.

Garbage Factory

Gli obiettivi

Analogamente al precedente progetto WOODigital, il nostro obiettivo è sviluppare un modello di sistema duale e un'offerta formativa che si basi e sviluppi le conoscenze e le pratiche esistenti in un modo che sia rilevante per il settore e faciliti la transizione verso un'economia circolare;

Ottimizzare e condividere un modello di sistema duale ben organizzato per promuovere le competenze necessarie per la transizione a un'economia circolare nel settore del legno, sulla base di orientamenti metodologici specifici e promuovendo approcci formativi innovativi, tra cui la mobilità e l'e-learning;

 

Sviluppare un'offerta formativa centrata  sullo studente che possa essere replicata e sviluppata in altri Stati membri dell'Unione Europea (all’interno delle Piccole e Medie Imprese) e in altre iniziative, con particolare attenzione al settore manifatturiero.

Working Together on Project

Gruppi target

Sorting and Cataloging Inventory

Il progetto mira ad aiutare i giovani europei (dai 18 ai 35 anni) a diventare le principali risorse per rispondere adeguatamente alle sfide poste dalle esigenze dell'economia circolare e della produzione sostenibile, che hanno rimodellato l'industria della lavorazione del legno e dell’arredamento negli ultimi anni.

Contribuisce inoltre ad alimentare un settore costituito quasi interamente da PMI e forza lavoro anziana con giovani lavoratori qualificati, evitando così la perdita della storia manifatturiera e artigianale europea.

Risultati attesi

Migliorare le competenze degli operatori del legno per la transizione verso un'economia circolare e rendere il settore più adattabile e resiliente ai cambiamenti richiesti dal necessario cambio di mentalità, rendendo l’offerta formativa e i sistemi di istruzione più flessibili e innovativi;

 

Rafforzare la cooperazione e il dialogo tra le diverse parti interessate (PMI e rappresentanti di imprenditori/datori di lavoro, operatori della formazione, esperti di innovazione e professionisti) al fine di stimolare l'innovazione in tutta Europa, sia a livello di formazione che di industria;

 

Promuovere l'innovazione nell'istruzione e nella formazione professionale nel settore legno-arredo e promuovere il passaggio dalla scuola al lavoro, sostenendo l'integrazione e l'occupabilità dei giovani migliorando l'acquisizione di competenze digitali in un ambiente transnazionale basato sul lavoro;

 

Sviluppare, testare e convalidare un doppio modello per migliorare la mobilità sostenibile per l'apprendimento, comprese pratiche innovative di insegnamento, apprendimento e valutazione; 

 

Sviluppare un ciclo virtuoso  traendo insegnamenti e risultati da altri progetti per creare ulteriori sinergie tra le iniziative nel settore  del legno a livello europeo e ispirarne altre a livello  europeo (tra cui Horizon Europe, COSME, FSE).

Il sistema duale della formazione unisce lezioni in aula con attività formative sul campo

Il progetto si sviluppa nell'ambito della cooperazione e dello scambio con altri progetti europei (WOODUAL, FUNES, IM-FUTURE, DIGIT-FUR e altri) che sostengono l'uso del sistema di formazione duale nei settori del legno - arredo per migliorare le competenze digitali e l'occupabilità dei giovani e la cooperazione tra le imprese e i centri di formazione in tutta Europa.

 

  • Al centro del progetto c'è una gestione strategica della conoscenza:
    Promuovendo l'insegnamento e l'apprendimento delle competenze digitali, WOODCIRCLE si sforza di rafforzare l'occupabilità e le competenze chiave dei giovani, rendendo il settore della lavorazione del legno un settore guidato dalla conoscenza. Più processi e prodotti per la lavorazione del legno sono digitali e digitalizzati, più dati e informazioni sono a disposizione delle PMI e di altri soggetti rilevanti per rendere la loro offerta più attraente e preziosa per il mercato, migliorando il processo decisionale;

  • Attraverso la raccolta di feedback, il partenariato si impegna a coltivare legami strategici per rafforzare ulteriormente le sinergie tra i progetti relativi al settore della lavorazione del legno a livello europeo;

  • Essendo legati da rapporti di cooperazione e partenariato da molti anni, i partner di progetto hanno un bagaglio di nuove competenze che vale la pena di indagare attraverso risorse aggiuntive, facilitando un processo di trasferimento di conoscenze tra formazione e mondo del lavoro per miglioramenti reciproci.

bottom of page